Il segreto della vita

Pubblicato il da Bishaj Gjon

303608 3822256034614 2020527927 n 

Ci troviamo qui, nel baratro della nostra vita a chiederci cosa sia in fondo la vita... E' una parola? Una canzone? Un sorriso? Un sogno? Un immaginazione? Un'utopia? Un'amicizia? Un sentimento? Un emozione? Una sensazione? Una passione? Una follia?Un bene infinito? Un amore? Una fortuna oppure una sfortuna? Abbiamo tutti il diritto di vivere? Annaspo a fatica, cercando di seguire la corrente, senza deviare mai, senza guardare indietro. Non è di certo questa la vita! La vita non è fatta di grandi valori, siamo noi che dobbiamo cercare di dare valore alla vita. Perché in fondo la vita è solo una matassa di cotone e noi non dobbiamo far altro che camminare sul filo, in equilibrio, attenti a non cadere, a non farci male, prendendoci cura di noi stessi. Ma allora, se occupiamo tutto il tempo a cercare di non ferirci, cosa ci resta da vivere? Non è meglio mettersi a correre, di tanto in tanto, magari anche rischiando di scivolare, ma continuare a correre per raggiungere quel sogno che brilla, quella passione, quell'emozione, quella sensazione che ci fanno battere il cuore? Quell'amore tanto desiderato per vivere con piacere una vita bellissima di gioia e di serenità. E' da codardi non farlo?Forse è proprio questa la vita: trovare il coraggio di abbandonare le sicurezze per le incertezze di lasciarsi andare di tanto in tanto, di dire "ho rischiato, ma non so come andrà a finire" piuttosto che dire "non rischio, potrei cadere e spezzarmi irreparabilmente", io non lo so, proprio non lo so, ma rendiamoci conto che fin'ora, non abbiamo mai mollato la presa da quel filo di cotone, non abbiamo mai corso, ne saltato, ne rischiato... e non siamo pieni di gioia, o meglio non su tutti i fronti, viviamo ogni giorno con la paura di sbagliare, di risvegliarci a cinquanta o sessant'anni e sentirci dei falliti,e non realizzati, viviamo sperando che qualcosa cambi, ma tutto resta immutato e dobbiamo sapere che anche colpa nostra, perchè non troviamo il coraggio e la forza per dare un colpo di spugna a ciò che non va. E saper fare il salto di qualità. Ma io posso dirvi che sono sempre stato uno di quelle persone che non esce di casa se non ha un antidolorifico con se, o l'ombrello nel caso di pioggia, sono sempre stato previdente su tutto, e vivevo aspettando con ansia le piccole gioie che la vita a volte ci regala, ma, terminata quella vita tanto anelata, me ne resto con un pugno di mosche e tutto ricomincia, inesorabilmente, e mi preparo ad assaporare la successiva parentesi di serenità...invece voglio trovare una stabilità emotiva che sia sempre presente, una forza interiore che mi faccia assaporare la vita sempre, nel presente e non pensando alle gioie future, se per un anno non dovessi avere aspettative gioiose vivrei un anno di lacrime, mentre voglio riuscire a trovare la gioia della vita anche nel fare le cose che non mi piacciono, anche nello stare tra queste 4 mura di un ufficio che mi opprimono, con gente che non mi apprezza (o non sempre), voglio imparare a fregarmene, essere gioioso, anche se con questo significa essere un pò egoisti? Questo io l''ho vissuto e l''ho superato e intendo diventare un angelo, ma per farlo, bisogna avere un angelo al proprio fianco per avere una vita gioiosa. Vorrei tanto che anche voi trovaste un angelo, al vostro fianco, per rendervi anche voi angeli per vivere una vita piena di gioia, per avere un mondo di tranquillità e saper affrontare ogni difficoltà

Proprietà letteraria riservata a Bishaj Gjon

 

Con tag Riflessioni

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post